Blog, Ciclabili

Doga. Dolomiti – Garda

Partenza/ArrivoMalè / Riva del Garda
Dislivello2260 m di salita
Lunghezza110 km
Tipologia di stradaAsfalto 80% Sterrato 20%
Bici consigliataBici da viaggio, MTB, Bici gravel, ebike

Dalle montagne della Val di Sole agli uliveti del Lago di Garda, sfiorando la Vallesinella e la Val Genova con le sue cascate.

Ideale per bici gravel, trekking ed e-bikes, l’itinerario si sviluppa per 51 km su strade secondarie, 25 km su ciclovie, 20 km su strade bianche e appena 14 km su strade principali.

Il dislivello in salita è di 2.260 metri seguendo il percorso standard, 1.740 metri sul tracciato Dolce Vita che taglia il Passo Daone.

DA MALÈ A PINZOLO (42,2 km, dislivello 1.089 metri)

Si parte da Malé che è il cuore pulsante della Val di Sole e capoluogo di un’area affollata di sportivi, amanti delle passeggiate e del rafting, delle escursioni e del climbing, fino allo sci nei mesi invernali.

La prima tappa, di media difficoltà, misura 42,2 km con dislivello di 1.089 metri in salita e 1.043 metri in discesa.

Il punto più alto della pedalata è rappresentato dai 1.664 metri di Passo Campo Carlo Magno, prima di arrivare a Madonna di Campiglio.

I primi 9 km sono agevoli: si va dai 715 ai poco più di 800 metri slm costeggiando il corso del torrente Noce, particolarmente caro agli amanti del rafting.

A Commezzadura si svolta a sinistra si inizia a salire in maniera più decisa fra i boschi, protetti dalle cime più alte e suggestive delle Dolomiti del Brenta.

Si passa da Folgarida e si stringono i denti fino alla Cima Coppi di questo tracciato, a 1.664 metri e dopo 26,3 km di pedalata.

Da lì si scende a Madonna di Campiglio per poi proseguire verso la valle alla volta di Pinzolo (780 metri slm).

DA PINZOLO A PONTE ARCHE (37,6 km, dislivello 1.421 metri)

Racchiusa fra l’Adamello e il Gruppo del Brenta, la Val Rendena si offre in tutta la sua meraviglia nella seconda tappa dell’itinerario.

Pedaliamo da Pinzolo a Ponte Arche, frazione capoluogo del comune di Comano Terme, lungo un itinerario di 37,6.

Il dislivello in salita è soprattutto nell’ ascesa di 6,5 km fra la frazione Ches di Spiazzo e Passo Daone.

Per i primi 9 km si procede in discesa passando da Caderzone Terme.

Scollinato il passo Daone, si scende fino a Preore (524 slm) e si costeggia il fiume Sarca fino a Stenico, storico capoluogo delle Valli Giudicarie.

È la sede delle cascate del Rio Bianco con il giardino botanico del parco naturale provinciale dell’Adamello-Brenta.

Poi ci si allontana dal corso d’acqua per tagliare alla volta di Ponte Arche.

DA PONTE ARCHE A RIVA DEL GARDA (29,8 km, dislivello 393 metri)

L’ultimo tratto del DOGA è quello più breve e più morbido, 29,8 km con soli 393 metri di dislivello in salita e 751 metri di dislivello in discesa.

Nella prima metà, si sale dolcemente verso Passo Ballino passando dalle località di Fiavè (che ospita un biotopo patrimonio UNESCO), di Bleggio Superiore, autentico museo a cielo aperto, da Rango è uno dei comuni più belli d’Italia e Balbido culla di murales.

Lungo le pendenze favorevoli verso la mite Riva del Garda, dove s’abbracciano lago, cielo e montagne incontriamo anche Tenno con il suo lago color turchese e l’affascinante borgo medievale di Canale.

Fate attenzione perche le indicazioni della ciclabile sono dei semplici adesivi azzurri come quelli della prima foto.
Consiglio vivamente di scaricare le tracce prima di partire.
Traccia Doga Soft
Traccia Doga Hard

COME RITORNARE ALLA PARTENZA

E qui arriva la parte dolente del viaggio.

Ho mandato 50 mail all’APT di Madonna di Campiglio per capire come rientrare alla partenza e gli autobus di linea sono l’unica soluzione.

Fate attenzione perchè gli autobus caricano solo 2 bici a tratta e i posti non sono prenotabili.

Non caricano bici elettriche.

I cambi da fare sono tre

Da Riva del Garda fino a Ponte Archè

Da Ponte Archè fino a Madonna di Campiglio

Da Madonna di Campiglio fino a Dimaro con il servizio di bici bus

Da Dimaro a Malè pedalando per altri 4,3km

Gli orari degli autobus si possono controllare QUI mentre quelli del bici bus sono QUI

Sito web Doga www.doga-cycling.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.