Ciclabili, Luoghi, Travel

Da Cesena a Venezia in bici.

Questo itinerario cicloturistico si affianca alla tradizionale Rotta del Sale via mare che ogni anno le barche storiche percorrono col loro carico di sale dal porto canale di Cervia fino alla Serenissima.

Il tragitto con partenza da Cervia e arrivo a Venezia, attraversa paesaggi naturalistici di grande pregio e unica bellezza addentrandosi in aree e riserve naturali come le verdi Pinete Ravennati, la Foce del fiume Bevano, le Valli di Comacchio, l’Oasi di Volano, il Bosco della Mesola e le Valli del Delta Veneto, e tocca le città di Ravenna, Comacchio e Chioggia, giungendo infine a Venezia con un tragitto in bici e barca tra Pellestrina e Lido di Venezia.

Noi abbiamo rivisitato un pò l’itinerario partendo da Cesena e saltando Ravenna dirigendoci subito verso Marina di Ravenna.
Abbiamo anche dovuto fare una deviazione importante arrivati a Santa Giulia perché il ponte di barche era chiuso per manutenzione.
La deviazione ci ha fatto saltare la Sacca degli Scardovari e l’argine del Po di Tolle.

Abbiamo diviso l’itinerario in tre tappe.

Prima tappa: Cesena-Comacchio 109km
Seconda Tappa: Comacchio-Chioggia 121km
Terza Tappa: Chioggia-Venezia 33km


Il ritorno è stato fatto via treno regionale con vagone bici.

Cesena-Comacchio 109km

Siamo partiti dal ponte nuovo di cesena e seguendo la ciclabile del Savio siamo arrivati fino a Savio.
Qui abbiamo preso la strada bianca verso la pineta di Classe fino ad arrivare a Marina di ravenna.
Abbiamo preso il primo traghetto che ci ha portato fino a Porto Corsini.
Da porto corsini abbiamo costeggiato la Piallassa della Baiona, superato il fiume Lamone, seguito il fiume Reno e costeggiato le valli di Comacchio fino ad arrivare al famoso ponte dei Trepponti.
Qui abbiamo passato la prima notte.

Comacchio-Chioggia 121km

Il secondo giorno siamo partiti da Comacchio verso Porto Garibaldi, Lido di Pomposa, Lido delle Nazioni, Lido di Volano. Abbiamo superato il Po di Volano e ci siamo diretti verso Goro.
Superato il Po di Goro ci siamo diretti verso il Po della Donzella.
Qui il ponte di barche che avrebbe dovuto farci superare il fiume non era agibile così siamo dovuti andare verso Oca Marina seguendo l’argine del fiume.
Abbiamo superato Oca Marina fino ad arrivare a Porto Tolle e successivamente fino a Porto Levante dove abbiamo preso il traghetto.
Da qui siamo andati verso il fiume Adige e successivamente il fiume Brenta fino ad arrivare a Chioggia dove abbiamo passato la notte.

Chioggia-Venezia 33km

L’ ultimo giorno si pedala veramente poco…. meno di 20km.
Partiamo da Chioggia con il primo traghetto verso l’isola di Pellestrina.
Potete scendere subito alla prima fermata Ca’ Roman.
Fate tutta l’isola fino a Santa Maria del Mare dove ci attende il secondo traghetto della giornata che ci porterà fino a Lido-Pellestrina.
Anche qui percorriamo tutta l’isola fino a Lido San Nicolò da dove prendiamo il traghetto per Venezia.
Una volta a Venezia abbiamo lasciato la bici negli appositi box messi a disposizione per noi cicloviaggiatori e andiamo a fare un giro per la città fino all’orario di partenza del treno che ci riporterà a casa.

Bici Park Venezia
Costo 10euro 24 ore
Prenotare i box prima perché sono pochi

Traghetti 

I biglietti dei primi due traghetti si possono fare direttamente sul traghetto.
Per i traghetti di venezia invece abbiamo optato per il pass giornaliero di 20euro + 3 euro per la bici.
Acquistati alla partenza da Chioggia.

Marina di Ravenna – Porto Corsini 1euro
Porto Levante per attraversare il Po di Levante 2,50 euro
Chioggia – Pellestrina
Pellestrina – Isola del Lido
Isola del Lido – Venezia
20€ a persona + 3€ di bici

Tracce GPS

Download gpx originale

Download gpx delle tre tappe fatte da noi con partenza da cesena
tappa 1
tappa 2
tappa 3

Attrezzatura portata

Borsa Posteriore Ortlieb con indumenti per il cambio
Borsa Centrale MissGrape con elettronica, portafoglio, occhiali
Borsa anteriore Giant con staffa in alluminio autocostruita con indumenti bici e anti acqua
 Borsa porta borraccia Decathlon con porta attrezzi zefal
Garmin edge 1030 plus per seguire le tracce
Action cam insta 360 one x2

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *