Blog

Le regole del bravo escursionista.

Parlare di galateo in montagna può sembrare strano ed invece esistono due o tre accortezze che dovrete “usare” verso chi incontrerete strada facendo e verso la Natura stessa. 

Salutare SEMPRE.

Quando incontri un altro escursionista è buona educazione salutare, anche se non lo hai mai visto prima. E’ una forma di rispetto che rende i frequentatori di sentieri solidali e complici, soprattutto in caso di necessità.

Dare la precedenza

Sì, hai letto bene: dare la precedenza! Anche se non stiamo guidando una macchina o un motorino, se ti ritrovi in un percorso stretto il galateo della montagna prevede di dare la precedenza a chi sale perché fa più fatica di chi scende. Se poi chi sale dà la precedenza a te che scendi va bene lo stesso, vuol dire che ne vuole approfittare per riposarsi un attimo!

Se invece sul sentiero trovi degli escursionisti che hanno un passo più sostenuto del tuo non intralciarli e lasciali passare avanti.

Ognuno ha il proprio ritmo.

Avvisare

Se durante il percorso trovi un pericolo come un albero insuperabile in mezzo al sentiero, una frana o qualsiasi altro evento inatteso e rischioso, avvisa tutti coloro che incontri durante il tragitto. Eviterai che altri escursionisti vadano incontro al pericolo rischiando di ferirsi seriamente.

Aiutare

Se trovi qualcuno in difficoltà è fondamentale dare aiuto, ma questo, a prescindere dal galateo della montagna, va fatto sempre e ovunque.  

In montagna la parola d’ordine è solidarietà.

Rispetta il paesaggio e i gli animali

Oltre a rispettare gli escursionisti è fondamentale rispettare i padroni di casa della montagna, gli animali.

Se trovi un animale in difficoltà chiama immediatamente i carabinieri forestali e ricordati di non dare mai del cibo agli animali selvatici, per due motivi: potrebbe fargli molto male e potresti far perdere loro l’abitudine di procacciare il cibo, rischiando così di farli morire.

Evita anche di strappare fiori e piante e funghi.

Non lasciare spazzatura

Non lasciare mai la spazzatura a terra o in qualsiasi altro anfratto o luogo. Ricorda che nessuno la toglie. Inoltre inquina e deturpa il paesaggio e mette a rischio la vita degli animali (pensa a quanti animali soffocano mangiando le buste di plastica perché sentono odore di cibo o tutti gli uccelli che soffocano inghiottendo le gomme da masticare).

Se durante il percorso trovi spazzatura raccoglila, io ho sempre con me un sacco nero e un paio di guanti e in parecchie escursioni purtroppo sono riuscito a riempirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.