Dal passo della Calla all’Eremo di Camaldoli

Lunga e conosciuta camminata sulla pista forestale di crinale, fra la Romagna e la Toscana, che attraversa le  faggete e le abetine di abete bianco del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ed è forse il sentiero più bello per arrivare all’ Eremo di Camaldoli.

  • Ascesa: 913 m circa
  •  Distanza: 24 km circa
  •  Altitudine partenza: 1296 m
  •  Altitudine massima: 1531 m
  •  Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti)
  •  Ad anello: SI
  •  Partenza: Indicazioni stradali

Arrivati al  passo della calla lasciare l’auto nell’ampio parcheggio e prendere il sentiero 00 che parte dalla parte opposta della carreggiata nei pressi di un fabbricato diroccato.

Si supera una catena che chiude l’accesso ai veicoli e si inizia subito in lieve salita il sentiero 00 detto La Giogana.

Il toponimo le deriva dalle antiche vie dei legni, dove buoi “aggiogati” trasportavano i tronchi di abete delle Foreste Casentinesi.

L’ itinerario costeggia anche la Riserva Naturale Integrale di Sasso Frattino, sopra alla quale ogni tanto si apre una finestra verso la Romagna.

Il punto più alto di questo percorso rimane il cocuzzolo di Poggio Scali, dove oltre al panorama, si può vedere l’unica stazione di Trollius europaeus (Botton d’oro) del nostro appennino.

Oltre a essere il sentiero “00”,  fa parte  della GEA (Grande Escursione Appenninica), CT (Casentino Trekking), Foreste Sacre e da quest’anno anche dell’Alta Via dei Parchi.

Per fare un sentiero ad anello come potete vedere dalla mappa sottostante siamo passati da Gioghetto e arrivati fino alla scossa fuori sentiero. Non vi preoccupate perchè la traccia è veramente molto visibile.

Consiglio comunque di avere una cartina della zona o un gps.

Una volta arrivati all’Eremo di Calmaldoli fate visita alla loro bottega per acquistare il famoso Laurus dei monaci Camaldolesi.

Per saperne di più sull’Eremo di Camaldoli seguite questo link.

 

Download traccia gps

Mappe

eremo di camaldoli
eremo di camaldoli
eremo di camaldoli

Rispondi